Chi sono

Cresciuta  a suon di “Romagna mia” e Sangiovese sono attratta da tutto ciò che la parola Mondo ha di bello da offrire.

Rice addicted, sindrome da wanderlast in sottopelle, amo scattare foto e ho un’ossessione per il furgoncino hippy della Volkswagen.

Amante del colore verde in ogni sua sfumatura, mi illumino davanti a un campo di girasoli e sono capace di strillare a più non posso per i balloni appena fatti .

Adoro il caffè, rigorosamente senza zucchero, la civiltà egizia e le spezie.

Amo sperimentare le cucine del mondo e perdermi tra gli aromi del vino.

Il vino… un mondo che mi affascina da sempre e sul quale sto unendo passione e studio.

Rimango letteralmente ipnotizzata da un tramonto e dalla vista di una città dall’alto.

Sono estremamente curiosa e piuttosto tenace: se mi metto in testa una cosa, guai a fermarmi!

 

        Cosa faccio

Attenta ai dettagli (ahimè sono una Vergine), perfezionista quasi maniacale, mi piace tenermi aggiornata su tutto ciò che riguarda marketing, comunicazione e organizzazione eventi, i rami su cui si fondano i miei studi e il mio ambito professionale, ma sono anche promotrice del motto “Non si finisce mai di imparare”, per questo mi piace buttarmi in esperienze nuove e diverse.

Scrivo da quando ho imparato a tenere la penna in mano, mi rilassa e soprattutto mi permette di esprimere al meglio ciò che sento. Sono forse uno dei pochi casi clinici a scrivere ancora a mano lettere e biglietti di auguri, ma vuoi mettere il fascino di una biro o di una stilografica su carta?

I miei studi in marketing e comunicazione mi hanno fatto conoscere lo storytelling e da allora cerco di applicarlo sia sul lavoro che nella vita toccando il tasto dei sentimenti.

 

        Il mio tratto distintivo

Curiosità, passione, organizzazione e una buona dose di pazzia, sono queste le mie caratteristiche principali.

L’emozione poi è il fil rouge della mia vita, specie per quanto riguarda le mie passioni: turismo, enogastronomia, eventi e scrittura.

Cerco sempre di usare tutti e cinque i sensi, più uno, l’emozione appunto, proprio perché il più delle volte è il cuore a fare la differenza.

 

        Tasteyourescape

Sostenitrice accanita del “Travel often, eat local”, penso che non ci si possa trovare in un posto nuovo senza immergersi nella cultura enogastronomica di quella terra.

Tasteyourescape nasce dalla voglia di raccontare il mondo in un’ottica diversa, quella emozionale.

Un contenitore di esperienze, viaggi, consigli, assaggi e notizie raccontate con il cuore.

Ah dimenticavo… all’anagrafe sono Silvia!

SILVIA
Romagna (Italy)

Il mio ingrediente segreto? L' Emozione. Emozioni che partono dalla testa, passano per il cuore e arrivano allo stomaco. Che dite ... vi emozionate insieme a me?

fullsizerender
Seguimi su Facebook