Dove mangiare a Parma: il mio posto preferito

Tra torta fritta e ravioli zucca e amaretto: un posto speciale dove mangiare a Parma. 

1

dove mangiare a parma: i tortelli di zucca

Hai presente quando stai per confessare al tuo migliore amico un importante segreto?
Ecco, in questo momento mi sento proprio così.
In realtà questo accade ogni volta che trovandomi a scrivere, apro le porte dei miei viaggi e delle mie esperienze, dei posti che ho cercato e dei locali che ho scoperto, il più delle volte attraverso una meticolosa ricerca.

Perché il primo pilastro di Tasteyourescape, quello su cui ho deciso di fondare questo progetto, è scrivere unicamente di qualcosa che io ho provato e vissuto in prima persona e di dare poi una valutazione il più possibile imparziale e soggettiva secondo i miei gusti.
Se non facessi così non potrei parlare col cuore, non potrei raccontare di emozioni, perché le emozioni si vivono, si sentono addosso e poi… solo in un secondo momento, possono scorrere veloci su una tastiera.

E dopo questa doverosa e un po’ lunga premessa, veniamo al motivo che l’ha generata.
Oggi voglio consigliarti un posticino magico, uno di quelli che porto nel cuore e che ogni volta che torno a Parma mi fa dire “Devo andare lì!”.
Come dici? Pensi che ti stia solo consigliando un ristorante dove mangiare a Parma?
Ti sbagli! Ti sto consigliando un’esperienza. Una poesia per il palato e.. anche per gli occhi.
Vieni a scoprire perché.

 

dove mangiare a parma

Dove mangiare a Parma: La Trattoria Corrieri

Premetto che Parma è piena di ristoranti con standard e qualità medio-alta dove poter assaggiare tutte le prelibatezze di questa zona.
Quello che però mi fa consigliarti questo locale è un tocco in più.
Il locale in questione si chiama Trattoria Corrieri e quel qualcosa in più fa rima con tradizione, passione, gusto nell’arredamento.. il sentirsi a casa anche dopo esserci appena entrati.
Il ristorante ha una tradizione che va avanti dai primi del 1800 e la storia la potrai respirare proprio all’interno del locale, con cimeli e monili d’epoca, come le antiche affettatrici o macchine da scrivere, un antico banco di scuola e alcuni attrezzi agricoli.
Una piccola cantina a vista permette la conservazione di vini, salumi e formaggi locali, che potrai acquistare direttamente al ristorante.
Guai a uscire da Parma senza il tipico culatello e una bottiglia di Lambrusco!

 

dove mangiare a parma: gli interni della trattoria corrieri

la trattoria corrieri: dove mangiare a parma

dove mangiare a parma: la cantina della trattoria corrieri

dove mangiare a parma: gnocco fritto trattoria corrieri

 

E che dire della cucina.. casereccia, tradizionale e squisita!
Da non perdere la torta fritta con un assaggio di giardiniera e salumi e i ravioli di zucca e amaretto conditi con burro fuso e salvia.
E che non ti scappi di dire gnocco fritto o piadina fritta… qui alla tradizione ci tengono e il nome corretto è proprio “torta fritta”!
Il servizio è no stop dalle 12 alle 24, quindi se avrai un languorino anche in orari inconsueti, non preoccuparti, perché la Trattoria Corrieri sarà aperta.

Sono sicura di averti dato un buon consiglio, ora non mi resta che sapere come ti sei trovato e come al solito se hai qualche consiglio per un ristorante buono e altrettanto caratteristico a Parma, scrivimelo nei commenti.

Intanto… facciamo un cin cin con un calice di Lambrusco!

 

cosa mangiare a parma: torta fritta

 

 

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento!
Per favore digita il tuo nome qui